Vetrine Refrigerate

Vetrine refrigerate



MANGIAMO PRIMA CON GLI OCCHI
Le nostre Vetrine Refrigerate offrono il massimo della praticità ed eleganza con design classici ed innovativi. Adatte a Bar, Ristoranti, Alberhi e Hotel, Pizzerie,
Pasticcerie, mense e in supermercati con aree alimentari. Si possono esporre tutte le leccornie che vendiamo: dolce e salato. Espositori da banco o a colonna con
raffreddamento statico o ventilato. Rispettono le richieste igienico sanitarie e le normative CE vigenti. Ai Migliori Prezzi del Web trovate solo le nostre Vetrine Refrigerate.



Articoli 1 a 12 di 39

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Articoli 1 a 12 di 39

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Le vetrine refrigerate, o espositori refrigerati, sono tra le attrezzature più importanti all’interno di qualsiasi esercizio commerciale, come bar, ristoranti e pasticcerie. Le vetrine refrigerate sono capaci di attirare l’attenzione del cliente fin dal suo ingresso, invitandolo ad osservare e scegliere tra i prodotti contenuti all’interno. È proprio per questo motivo che scegliere una vetrina adatta al proprio esercizio diventa importante anche a livello di marketing, per rendere il prodotto più appetibile ed invitare all’acquisto. Oltre al fine commerciale, le vetrine refrigerate, insieme agli armati refrigerati impiegati nei locali di lavoro, sono fondamentali per mantenere i prodotti alla giusta temperatura, sia che si tratti di bibite o di prodotti alimentari.
Che cos’è e come funziona una vetrina refrigerata
Oggi sono disponibili sul mercato vetrine refrigerate adatte a tutte le esigenze, sia tecniche che estetiche. Si possono infatti avere vetrine da banco, tipiche di bar e pasticcerie, dove esporre dolci e pezzi salati, vetrine a colonna, per bibite e gelati, classiche dei bar. Oltre alle vetrine da esposizione, di grande utilità sono anche gli armadi refrigerati, che hanno il medesimo funzionamento e scopo delle vetrine, ma sono studiati per essere inseriti nei locali tecnici, come cucine e retrobottega. Le dimensioni di queste importanti attrezzature oggi disponibili sono molto variabili, adatte a qualsiasi tipo di attività. Per quanto riguarda il design, alle classiche ed eleganti vetrine refrigerate in acciaio e vetro si sono affiancati anche espositori dalle linee vintage e personalizzabili.
A livello tecnico, la principale differenza nelle vetrine refrigerate è proprio il meccanismo di refrigerazione. È possibile scegliere tra vetrine a refrigerazione statica e ventilata. Le vetrine refrigerate statiche sfruttano una tecnica di refrigerazione ampiamente collaudata: vengono raffreddate esclusivamente le pareti della vetrina grazie ad un gas refrigerante che viene spinto nel circuito interno tramite un compressore. Questa modalità di refrigerazione, che può apparire superata, è in realtà la più adatta e anche l’unica consigliata per la conservazione di dolci e prodotti da servire al momento, come panini o croissant in quanto non porta alla formazione di cristalli di ghiaccio, ma mantiene comunque l’ambiente fresco e ideale per mantenere gli alimenti in ottimo stato. Inoltre la ventilazione statica non va a “seccare il prodotto”, mantenendo dolci e salati al giusto grado di umidità. Le vetrine refrigerate ventilate dall’altro lato hanno un funzionamento analogo a quelle statiche, con l’aggiunta di una ventola che ha la funzione specifica di muovere l’aria all’interno della vetrina, rendendo l’ambiente più omogeneo. Le vetrine a refrigerazione ventilata sono ideali per la conservazione di quasi tutti gli alimenti, ma hanno il difetto di richiedere maggiore manutenzione rispetto a quelli statici. In queste vetrine e armadi refrigerati infatti si forma facilmente la brina, sia a causa dell’aria che entra ogni volta che viene aperto lo sportello, sia a causa della naturale evaporazione e deumidificazione dei prodotti contenuti.

Come scegliere la vetrina refrigerata adatta
Nella scelta della vetrina o armadio refrigerato più adatto alle vostre esigenze è necessario tener conto di vari parametri. Vediamo i principali.
Tipologia di prodotti da conservare. Se siete alla ricerca di vetrine da esposizione o di vetrine da banco, il principale discriminante nella scelta dell’attrezzatura dovrà essere proprio il tipo di prodotti contenuti. Ci sono vetrine specifiche per la conservazione di dolci, che non seccano il prodotto e lo mantengono al giusto grado di umidità; vetrine specifiche per la conservazione dei vini, con un range di temperature adatto a preservare le bottiglie; armadi refrigerati specifici per la conservazione dei prodotti freschi, utilizzati soprattutto nelle grandi cucine. Oltre alla differenza nelle caratteristiche di queste vetrine, troverete differenza anche nella loro manutenzione, che diventa dunque un altro elemento importante da considerare.
Dimensioni. In commercio oggi si trovano vetrine di tutte le dimensioni, dalle classiche vetrine a colonna impiegate nei bar e nei ristoranti per le bibite, alle vetrine a pozzetto, tipiche per i gelati. Le vetrine refrigerate oggi non sono più elementi ingombrati come quelli di una volta, si trovano infatti anche attrezzature di dimensioni super ridotte, con una capienza di 30-40 litri, adatte ad essere posizionate dietro il bancone, piccole e discrete, ma altamente funzionali. Dall’altro lato invece si possono trovare grandi armadi contenitori a due o tre sportelli, con capacità che possono superare i 500 litri. Le dimensioni dunque giocano un ruolo fondamentale nella scelta della vetrina refrigerata più adatta sia alla vostra disponibilità di spazio che alla necessità del vostro esercizio commerciale.
Tipo di refrigerazione. Come discusso prima, il meccanismo di refrigerazione di una vetrina può influire molto sulla conservazione dei prodotti contenuti. Ecco allora che per la conservazione di dolci e vini sarà meglio preferire vetrine statiche, che non seccano il prodotto e non portano alla formazione di brina. Mentre sarà da preferire una vetrina a refrigerazione ventilata per prodotti confezionati.
Manutenzione. La scelta del tipo di refrigerazione influirà più o meno direttamente anche sulla manutenzione richiesta dalla vostra vetrina. Ecco che le vetrine ventilate necessitano di una procedura di sbrinamento almeno 2 volte l’anno, per evitare che si formi una quantità eccessiva di ghiaccio che andrà a ridurne la capienza. Le vetrine statiche richiedono meno manutenzione da questo punto di vista, ma è comunque necessaria una pulizia approfondita di tutte le superfici per evitare eventuali contaminazioni alimentari.
Illuminazione. Dal momento che le vetrine refrigerate sono oggi sempre più un mezzo per catturare l’attenzione del cliente ed hanno quindi un fine di promozione, una certa attenzione nella scelta della vetrina deve essere posta anche sull’illuminazione. Le vetrine da vino infatti hanno bisogno di una luce tenue, che evidenzi sì la bottiglia, ma che non interferisca con le qualità organolettiche del vino, andando in qualche modo ad alterarle. Le vetrine da banco invece possono avere luci più intense per evidenziare meglio i prodotti contenuti. Oggi la stragrande maggioranza delle vetrine refrigerate ha sistemi di illuminazione a Led, che abbassano i costi di utilizzo e hanno una durata molto lunga.
Classe energetica. Oggi tutti gli elettrodomestici e le attrezzature industriali di nuova realizzazione si trovano in classe energetica A+++. Preferire una classe energetica elevata come questa ha grandi vantaggi: risparmierete nel lungo tempo una bella somma sulle bollette della corrente. Evitate dunque vetrine refrigerate in classi energetiche basse, che possono rivelarsi un buon affare economico sul momento, ma di cui vi pentirete col passare del tempo. b
Prezzo. Nella scelta delle vetrine refrigerate il costo può avere un impatto notevole. Si possono trovare vetrine per ogni fascia di prezzo: le apparecchiature di fascia medio-bassa hanno da un lato il pregio di essere facilmente acquistabili, ma dall’altro hanno una “vita” più breve e dovrete sostituirli in minor tempo. Investire su attrezzature con costi più elevati, ma con una qualità più alta è sicuramente oneroso, ma vi darà una maggiore sicurezza e affidabilità in periodi di tempo più lunghi.

Le vetrine refrigerate sono oggi elementi indispensabili sia dal punto di vista pratico che per la promozione del prodotto. Scegliere l’attrezzatura più adatta alle vostre esigenze diventa fondamentale per una buona riuscita economica della vostra attività.